Covid19, il Sindaco: a Pasqua un fiesolano ha potuto lasciare l’isolamento. Tre i morti totali

Uno dei positivi fiesolani al coronavirus che era in isolamento in uno degli appartamenti messi a disposizione del Comune, ieri, giorno di Pasqua, è potuto tornare a casa, avendo ottenuto la “negativizzazione”, ovvero i due tamponi negativi nel giro di 48 ore.

Lo ha comunicato ieri sera il Sindaco Anna Ravoni in un post su Facebook. “Per Fiesole un regalo che aspettavamo da giorni: è tornato a casa un altro nostro concittadino che è uscito dall’incubo”, ha scritto. “Ricoverato prima, poi accolto dal Comune in un appartamento messo a disposizione, oggi è tornato a casa e ha potuto festeggiare la Pasqua insieme ai suoi cari, senza grandi incontri, ma finalmente a casa”. Anna Ravoni ha precisato che “Dall’inizio di questo brutto periodo già sei concittadini sono rientrati nelle loro case e di questi, quattro sono completamente ‘liberi’. Confidiamo, nei prossimi giorni, in altri rientri e in altre storie che finiscono in modo positivo”.

Nello stesso post, il Sindaco ha comunicato anche che i morti fiesolani per Covid19 sono tre (decessi direttamente imputabili al virus, oltre a un quarto caso indirettamente collegato, come aveva precisato nei giorni scorsi). Il Sindaco li ha salutati così, ricordandone i nomi: “vorrei ricordare Sergio, Giampiero, Patrizia, Vilma, insieme a tutti gli altri che non ce l’hanno fatta”.

Nella lunga comunicazione Anna Ravoni ha comunicato gli auguri pasquali del Vescovo Mario Meini. Ha poi fatto una serie di ringraziamenti, partendo da medici, infermieri e sanitari (ricordando i fiesolani “Angela, Benedetta, Daniele, Rita, Francesca e tutti gli altri che non conosco personalmente ma che sono lì, con quelle tute bianche a dare conforto e anche un sorriso ai tanti combattenti”. E, ancora, ringraziamenti per i volontari, impegnati in tanti servizi in questa emergenza, per le forze dell’ordine, per i dipendenti comunali e per quelli di negozi e attività aperte. E anche, infine, per il Distretto biologico che ha donato prodotti alimentari per le famiglie in difficoltà economica per questa emergenza sanitaria.