Lorenzo, 27 anni: “Con Fiesole City promuovo sui social le realtà locali”

Lorenzo Canciglia ha 27 anni ed è un grande appassionato di social network. Una passione che da qualche anno ha deciso di mettere a disposizione del territorio fiesolano, lanciando il progetto Fiesole City, prima su Instagram (dove ha quasi 11mila follower), poi con un proprio sito per promuovere le realtà locali. “Sono un autodidatta del mondo dei social, non solo visti come strumento ludico, ma anche come fonte di informazione e comunicazione”, racconta. Il suo punto di partenza è stato questo: “Fino dall’adolescenza, da fiesolano ho orbitato più su Firenze che non su Fiesole. A partire dalle amicizie, i luoghi frequentati, qualche lavoretto di prevendita per le discoteche. Fiesole è molto bella, ma per un giovane oggi offre poco. Mentre ho sentito dire dai miei come prima ci fossero due discoteche. Le cose cambiano velocemente e Fiesole è stata un po’ abbandonata dai ragazzi. Anzi, molti miei coetanei di qui, paradossalmente li ho conosciuti a Firenze. A Fiesole ci tornavamo solo per dormire, senza vivere il paese”.

Da qui la molla per Fiesole City. “Sono partito un paio di anni fa su Instagram. Cercando foto scattate dai turisti a Fiesole e rilanciandole. Poi piano piano il progetto è cresciuto. Adesso lo scopo è duplice: informare i turisti in arrivo ma anche gli stessi fiesolani. Quello che c’è a Fiesole lo conosciamo noi per primi?”. Ecco, così, sul sito, le sezioni dedicate a trekking e natura. “Ho cominciato a mettere dei percorsi, con qualche video. Ad esempio ne ho fatto uno alle Cave Braschi. E sai che cosa mi ha detto un mio vicino? Bello questo posto, ma dov’è? Ed era proprio accanto a casa sua. A conferma che tante volte i fiesolani non conoscono i loro luoghi”.

Da lì il progetto di promozione delle realtà del territorio. Con la creazione di un database: dove mangiare, dove dormire, aziende e persone. “Un elenco di quello che c’è a Fiesole, un veicolo per promuovere le realtà del territorio”. L’inserimento è gratuito. Fiesole City può proporre poi dei pacchetti di promozione sui social e comunicazione digitale.

Lorenzo ha anche un punto fisico per Fiesole City, a San Domenico nel locale dell’ex edicola. “Per ora c’è un video sul territorio e un distributore automatico di vari prodotti. Diventerà una vetrina per il territorio”. E infine un sogno: creare a Fiesole un luogo per i giovani “magari uno spazio estivo di aggregazione e divertimento. Creando, perché no, un legame con le aziende del Distretto biologico che potrebbero realizzare un bistrot con i loro prodotti”.


Damiano Fedeli